LA PACE CHE ARRANCA NEL FANGO

Il 26 settembre scorso all'Avana è stato firmato un accordo di pace tra le Farc e il governo colombiano, dando inizio ad un processo che sembra però ancora lontano dall'essere ultimato. I guerriglieri lasciata la giungla vivono in “zonas veredales”, aree di sicurezza e transizione spesso fatiscenti in cui dovrebbe compiersi il percorso di disarmo. Lasciate le armi la volontà è quella di costituirsi in partito politico e presentarsi alle elezioni del 2018, per continuare a lottare a fianco delle comunità abbandonate dallo Stato con altre forme. Come sottolinea questo articolo del 31 marzo pubblicato sul sito brecha.com.uy, le incertezze sono ancora molte e gli accordi da parte del governo sono ancora lontani dall'essere soddisfatti.

Annunci